IT9-4639 SWL Station

Notizie dal mondo della radio, ascolti, riflessioni, impressioni e ricordi
Subscribe

Archive for the ‘radioascolto’

Perseus e i suoi fratelli

dicembre 15, 2008 By: salvomic Category: radioascolto

 

MLT 395, Malta su PerseusPerseus più lo provo e lo uso, più mi piace, non è una novità. Aveva ragione l’amico (e fornitore) Luca Barbi di Hoka Italia (uno degli importatori italiani di Perseus, insieme a WoodBox di Beppe Campana – distributore per l’Europa – e Spin Electronic), quando mi disse un laconico «Non te ne pentirai».

Soprattutto ora, dopo che l’autore del software, il geniale Nico Palermo (IV3NWV, Microtelecom) ha rilasciato la nuova versione 2.1a, il programma di gestione è diventato stabile e veloce, e con sempre più funzioni, che generosamente Nico rilascia gratuitamente.

Eccellente per il dxing in onde medie, eccellente per la caccia agli NDB, ma meraviglioso anche in ambito HAM, non c’è dubbio. Avendo entrambi le radio, posso affermare con certezza che mi consente di tirar fuori molto di più anche rispetto alla mitica e sempre eccellente WiNRADiO G313, un po’ per la gestione dei filtri, un po’ per la possibilità di registrare anche porzioni di banda “enormi” (anche 1600 kHz), un po’ per i tanti programmini e plugin che si interfacciano con Perseus tramite porta Com (virtuale). Per la precisione, i confronti sono stati fatti tutti a parità di antenna, ovvero la Wellbrook ALA 1530 (made by Andy Ikin), commutata nelle due radio.

Recentemente Aldo Moroni (IW2DZX) ed io (con Alberto Di Bene I2PHD, l’autore di Winrad) abbiamo collaborato al testing di BobCAT, un’utilissima estensione di Perseus disegnata da Beppe Campana (IK3VIG) e realizzata da Antonio Alliegro per WoodBoxRadio.

BobCAT aggiunge a Perseus una marcia in più, offrendo due VFO, pulsanti di preselezione delle bande amatoriali, una memoria veloce, e soprattutto la possibilità di sincronizzare Perseus con transceiver Icom (moltissimi modelli, a partire dal glorioso R75). Con programmi di gestione di porte seriali virtuali, come Eterlogic VSPE (Virtual Serial Port Emulator), è possibile usare BobCAT con Perseus, e al contempo sincronizzare un Icom e usare anche altri programmi che si interfacciano a Perseus, quali Ham Radio Deluxe (per i log o per la decodifica di segnali con Digital Master 780), StationList e i tantissimi databases in Excel che possono sintonizzare Perseus tramite il protocollo CAT CI-V.

Sempre Aldo ed io, abbiamo modificato l’ottimo script per AutoHotKey, che abbiamo chiamato “PerseusKeyboard”, perché – come suggerisce il nome – supplisce ad un’altra mancanza di Perseus: l’uso della tastiera. Lo script inizialmente è stato realizzato da Laurent Haas (F6FVY), con cui abbiamo collaborato per questa versione – che tra l’altro è usata pure a corredo con lo ShuttlePro V2, la “manopola” virtuale che WoodBoxRadio vende agli estimatori di Perseus.

Sintonia, modi e i principali comandi, oltreché con il mouse, possono ora essere impostati con tasti o combinazioni di tasti, per rendere l’uso di Perseus ancora più immediato e piacevole.

È sempre vero che dalla collaborazione nascono grandi cose, e anche noi ci abbiamo provato con questi due freeware, offerti gratuitamente agli utenti di Perseus.

Probabilmente in futuro tutte queste cose, o almeno alcune di esse, potrebbero essere incluse direttamente nel software di Perseus (vero Nico?), ma al momento noi speriamo servano a far apprezzare maggiormente questa gran bella radio SDR che è Perseus, un progetto italiano, che si fa onore nel mondo.

 

Radio Ulna

novembre 23, 2008 By: salvomic Category: articoli, ascolto, radio, radioascolto

Radio Ulna è il simpatico titolo del diverte post che Fabio Gurini ha dedicato al mondo del Radioascolto.

Lo si può leggere su <Podcastoro>, il suo blog.

Fabio si è divertito a citare tanti aspetti della radio e del radioascolto, nonché alcune nostre iniziative, come Radiopassioni di Andrea Lawendel, il nostro DX Handbook e tanto altro.

Lo consiglio come lettura rilassante in omaggio alla radio, per uscire da quella finta seriosità che tanto fa litigare i fans dell’hobby più bello e più “d’antan” che sia mai stato pensato. A volte, ridersi addosso è bello, anche quando si prendono le cose molto sul serio.

L’articolo parte da un’idea che accomuna Fabio e me, e che entrambi abbiamo mutuato da Gaber e Luporini: “E pensare che c’era il pensiero…”. Un’idea che ci induce a pensare …come fare a riportare l’attenzione sul Pensiero, anche facendo radioascolto.

iPhone e Radio

giugno 21, 2008 By: salvomic Category: radioascolto

L’11 luglio si sta avvicinando, e il nuovo iPhone 3G, annunciato non molti giorni fa da Steve Jobs, sta per fare irruzione anche nei negozi italiani di telefonia. Tra le tante novità c’è, forse, la possibilità di usarlo anche per ascoltare la radio, almeno in modo indiretto, ma semplice. Ce ne parla l’amico Andrea Lawendel in questo interessante articolo su Radiopassioni.

Voice of Tibet

marzo 18, 2008 By: salvomic Category: radioascolto

Voice of Tibet

La drammatica situazione degli scontri in Tibet, si può seguire, per quanto possibile e per quanto riesce a filtrare dalla censura cinese, su tutti gli organi di stampa.

Una fonte autorevole è certamente Voice of Tibet, l’emittente indipendentista anticinese, che trasmette anche in inglese, più volte al giorno.

Nel sito web dell’emittente la schedule completa dei programmi. La redazione dell’emittente dà come proprio riferimento un indirizzo della Norvegia.

Ci auguriamo che la situazione si stabilizzi, si torni alla pace, e una volta per tutte si cominci davvero ad affrontare in modo serio il problema dell’indipendenza del Tibet, senza accampare scuse di repressione di violenze o fomentazioni attribuite al Dalai Lama o chi per lui.

I diritti umani e la libertà dei popoli contano molto più di tutte le econonomie, delle Olimpiadi e di qualunque altra cosa.

que reste-t-il?

febbraio 21, 2008 By: salvomic Category: onde medie, radioascolto

SvizzeraQue reste-t-il de nos amours? diceva la celeberrima chanson d’Oltralpe: che rimarrà delle nostre passioni per le onde medie e corte?

Prendo spunto da una notizia ampiamente trattata su Radiopassioni riguardo alla (molto probabile) chiusura di RTSI Radio Svizzera Italiana (la famosissima Monteceneri) per manifestare ancora una volta lo sconforto che in fondo – anche quando lo celiamo per bene – prende noi radioappassionati leggendo via via i “bollettini di guerra” delle radio che chiudono, delle nazioni che abbandonano l’etere radiofonico.

Ora anche la mitica 558 kHz potrebbe scomparire di colpo. Qui al Sud, dove spesso è apparsa come un “dx”, sommersa com’è stata da Radio Cairo e tante altre isofrequenza (un po’ come la flebile e simpatica Radju Malta 999 è al Nord) era una presenza amica, che ci dispiace dover lasciare.

Su Radiopassioni il caro amico Andrea Lawendel si chiede se si può fare qualcosa, e anche noi ce lo chiediamo, ma forse non siamo più in tempo e non possiamo dar torto agli svizzeri che – come tanti – si pongono anche problemi di economicità sempre più pressanti che uniti alle statistiche sugli ascolti, sempre più sfavorevoli, conducono dritti dritti a certe decisioni. Che dire? Grazie Monteceneri, che ci hai tenuto compagnia per tanti anni!

Ma il discorso si può allargare, come sappiamo, alla più generale progressiva chiusura delle onde medie, che DRM o meno, non riescono più a tenere il passo. Ci consoliamo con quelle che ancora riusciamo a captare, ascoltare, decifrare, registrare, ma sappiamo bene che il nostro caro hobby è davvero, purtroppo, in estinzione. Non possiamo negarlo.

CQ CQ CQ chiamata generale per Onda Media de OM OM OM SWL SWL SWL... Ma non risponde più nessuno.

St Helena, slow QSL

giugno 09, 2007 By: salvomic Category: QSL, radioascolto

St Helena QSL

A novembre del 2006, esattamente il 4, ho anch’io prestato attenzione al raro evento del “Radio St Helena Revival“, una trasmissione che avviene – quando avviene – una volta l’anno dalla napoleonica isoletta. Quest’anno la trasmissione, resa possibile da un gruppo di volenterosi, è stata messa on air su 11092.5 kHz, alle 22:00 UTC. Con Andrea Lawendel, Walter Mola e altri amici abbiamo ascoltato e chattato via email con uno dei managers (e speakers), che ha confermato le nostre osservazioni. Non è stato per nulla facile, nonostante la frequenza fosse tra le migliori e doveva risultare libera (invece una UTE incognita la disturbava parecchio), ma ci siamo divertiti.

La QSL (lettera più classica QSL “cartolina”) è stata inviata a me il 12 Aprile scorso, e io trovo solo ora il tempo per proporla qui. Me la sono presa con comodo, tanto dovevo pure gustarmela, questa rara QSL di una rara emittente, che raramente trasmette da un’Isola che raramente balza agli onori della cronaca (non sempre vi dimorano Imperatori corsi là).

Per chi fosse interessato, maggiori info su Radio St Helena e l’attività degli amici che sostengono il Revival si trovano su <questo sito>, mentre l’attività del governo dell’Isola è su <questo sito>.

WBT 1110 AM

marzo 22, 2007 By: salvomic Category: MW, QSL, onde medie, radioascolto


Il gentilissimo Bill White, patron e direttore dei programmi di WBT, mi conferma con una gradita QSL l’ascolto avvenuto il 9 Marzo, all’incirca alle 02:16 UTC (già segnalato qui e su Radioascolto.org), dell’emittente di Charlotte (North Carolina), che trasmette su 1110 kHz.
La lettera e la QSL, preannunciate da una cortese email, sono arrivate dopo appena tre giorni dalla spedizione, segno che a volte i servizi postali (italiano e americano) funzionano davvero bene.
Tra pochi giorni, il 10 Aprile, tra l’altro ricorrerà l’ottantacinquesimo genetliaco dell’emittente nordamericana, che si occupa soprattutto di News e Talkshow su vari temi di attualità.
Da queste parti questo è un’ascolto davvero raro, un vero DX in onde medie, e anche per questo la QSL mi fa davvero molto piacere.
Bill ci tiene a dirmi che ama l’Italia, anche perché sua moglie è di origini italiane, della zona del prestigioso Chianti.
Grazie Bill e grazie a WBT, i suoi speakers, tecnici e ascoltatori.

Ogni tanto, dal Peru…

novembre 11, 2006 By: salvomic Category: radio, radioascolto, tips

L’amico argentino Arnaldo Slaen, che non finiremmo mai di ringraziare per la costanza con cui ci invia logs e notizie, tramite DXLandia risveglia la nostra nostalgia di ascolti in onde corte, con alcune radio che sono diventate una vera rarità, qui in Europa, e che resistono nel panorama desolante delle tante BC che purtroppo stanno scomparendo.
Le segnaliamo qui:

PERU
5460.30 Radio Emisora Bolivar, La Libertad, 2350+, November 10, Spanish, short ann. By male, tecnocumbias, 24432
6520.40 Radio Paucartambo, Paucartambo, 2340+, November 10, Spanish/Quechua, ann by male in spanish & quechua, ID in spanish and annmt. As: “…en Radio Paucartambo, la radio lider”, huaynos, 24432
6536.00 Radio Comercial Huancabamba, Huancabamba, 2345+, November 10, Spanish, local advs. in spanish, tecnocumbias, 34422
(Arnaldo Slaen, Argentina)

Grazie ancora Arnaldo.